Strambotico ” UNESCO copre alcune sculture con perizoma per “non offendere la sensibilità del pubblico”.

L’UNESCO copre sculture con perizoma per “non offendere la sensibilità del pubblico”.

Commenti

Francesco Lontano

E’ un fatto provato che Stiamo diventando sempre piu’ stupidi.e l’onda di mojigatería che ci inondazioni ci aggiunge un altro pollice al livello di idiozia generalizzata. Il UNESCOL’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO), ha chiesto allo scultore di Stéphane Simon il quale coprire il nudo integrale delle sue sculture con mutandine, slip e infradito visto che “non danneggiare la sensibilità del grande pubblico” ad una mostra a Parigi.. A Parigi, sì, non a Kabul.

Secondo Le Figaro, Simon è stato invitato dall’UNESCO ad esporre la sua installazione In memoria di me nelle sale dell’istituzione a Parigi. In memoria di me è un omaggio alle sculture classiche greche condite con un cenno ironico fino ai giorni nostri: le statue sono circondate da specchi e in grado di prendere un selfie, e invitano i visitatori a fare lo stesso: Prassitele incontra iPhone.

Ma, naturalmente, i tempi sono cambiati molto, e non sempre in meglio, dall’antica Grecia. Il nudo era allora un’esaltazione del corpo umano, mentre ora è causa di scandalo per alcuni trogloditi. Uno di questi trogloditi era il Funzionario dell’UNESCO che ha chiesto a “Simon” di coprire le parti pudenda delle statue con biancheria intima.per “non scontrarsi con la sensibilità del pubblico in generale”.

L’artista si è offerto di essere presente alla mostra e di coprire le statue se qualcuno si sentiva offeso, ma il funzionario ha insistito: era necessario coprire la vergogna. Detto e fatto. Le sculture erano assurdamente coperte da “con un effetto ovviamente osceno”.come descritto Juan Pedro Quiñonerocorrispondente per ABC a Parigi:

“Il corpo nudo interessa o non interessa, ma non necessariamente suscita “forti emozioni”, presentate con semplicità e naturalezza. Coperto la nudità con indumenti intimi “suggestivi” dello stesso sesso e dello stesso “culo”. assumono rapidamente dimensioni che confinano con l’oscenità. della pubblicità di oggetti o mestieri di bordello”.

Le grottesche sculture di perizoma di Stéphane Simon non sono passate inosservate sui social network e hanno finito per attirare l’attenzione del pubblico. Giornali francesi. Da parte sua, la cosiddetta istituzione “culturale” dell’ONU cerca solo di seppellire il “malinteso”, limitandosi a riconoscere “un errore deplorevole.”.

Visto in Le Figaro. Con informazioni da ABC y Xataka. Maggiori informazioni in In memoria di me.

Seguici su Facebook e Twitter!

In un altro ordine di cose:

-Quante ostie dovresti mangiare per ingoiare un intero Gesù Cristo?

-Sei forte come loro? Dieci imbarazzanti foto in metallo per gli altri.



Controlla anche

mappa cinese, europa bis – dinotizie

mappa cinese, europa bis – dinotizie Spostamento di voci

wyoming – dinotizie

wyoming – dinotizie Spostamento di voci

che bul – dinotizie

che bul – dinotizie Unicode Spostamento di voci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *