Strambotico ” Un ex poliziotto si offre come guardia del corpo per i turisti a Barcellona

Un ex poliziotto si offre come guardia del corpo per i turisti a Barcellona

Commenti

Francesco Lontano

Foto del volantino, condivisa da 3 per cento.

Come tutti quelli che sono venuti a trovarci ultimamente sanno. BarcellonaQuando metti piede in città, vieni assalito da un gruppo di “menas”, rapito dal tassista nel bagagliaio e, si spera, sopravviverai a una sparatoria tra bande rivali della droga. E’ uno scherzo, ovviamente. A Barcellona non succede nulla (o quasi nulla) di tutto questo, ma c’è chi vuole approfittare della paura sollevato dal rampante crescita della criminalità a Barcellona negli ultimi anni.

Gaina Ian Toniche sostiene di essere stato un agente di polizia in Romaniapromozioni i suoi servizi come guardia del corpo ai turisti a Barcellona con il seguente annuncio:

“Benvenuti a Barcellona, una città magnifica, meravigliosa, ma sfortunatamente il gran numero di turisti stranieri, sta gettando via un sacco di ladros. La polizia spagnola è molto efficiente, più il coraggio e l’esperienza dei ladri è incredibile.In questo modo, essi (ladri) attaccano centinaia di vittime ogni giorno, fa appello fiducioso ad un ESPERTO per combattere i ladri..

Offro i miei servizi per garantire la vostra sicurezza e godervi il vostro soggiorno in questa bella città, per tutto il tempo di cui avete bisogno”.

Chiamiamo il telefono che appare nel poster per contrarre i servizi di Ian Toni. Dall’altra parte della linea c’è una voce che parla sia spagnolo che rumeno, quindi ci siamo fraintesi in qualcosa di simile all’italiano: quanto costa assumerti? Cinque euro? Qualcuno ti ha chiamato? Molta gente”. Guarda, Gaina, io vivo a Ibiza, è davvero così pericoloso a Barcellona che ti serve una guardia del corpo? “Vado a Ibiza tra dieci giorni. Hai bisogno di protezione?” No, grazie. Va tutto bene qui.

Barcellona non è Caracas”.

Ma Barcellona è davvero diventata così pericolosa da prendere in considerazione anche solo l’assunzione dei servizi di una guardia del corpo? La risposta mi viene data da un amico, Doloriil quale vive sull’orlo del Ravalche è il Bronx di Barcellona:

“Non ho la sensazione che sia pericoloso trasferirmi a Barcellona. C’è qualcosa di realtà: quello dei manteros è andato un po ‘di madre, e anche tAbbiamo un sacco di “minerali”.che sono sparsi in giro e, essendo adolescenti, sono un po’ pericolosi, e Il Raval è pieno di drogati, perché l’eroina è tornata.. Contati in questo modo, può sembrare sciocco, ma la verità è che vado da solo in metropolitana, vivo nel Raval e non ho paura di scendere per strada. Che cosa vedo degrado? Beh, si’, e pensavo che non l’avrei mai detto questo, ma non ho mai detto questo. Ci vuole una mano un po’ dura per evitare che tutto questo ci sfugga di mano.”.

Assumerebbe una guardia del corpo per passeggiare per Barcellona? “Per niente. Non siamo a Città del Messico o a Caracas. Si può andare tranquillamente attraverso Barcellona con le precauzioni di base: prendere bene la borsa, per evitare che ti rubino il portafoglio.”.

Per parafrasare Gaina, il gran numero di turisti stranieri che vengono a Barcellona, stanno “tirando” un sacco di tazze.

Visto in Twitter. Con informazioni da Ser catena, Il Paese y Strambotico.

BONUS TRACK: Busted all’aeroporto di Barcellona con mezzo chilo di cocaina sotto il parrucchino.

Seguici su Facebook e Twitter!

Piu’ prepotente:

– Non c’è nessuna marcia a New York e i prosciutti sono di York: le peggiori increspature del pop spagnolo.

– I dieci migliori manifesti del cinema spagnolo

– I momenti migliori per godersi la cannabis

Tags: Ada Colau, barcellona, criminalità, Spagna, statistiche, guardia del corpo, eroina, eroina, menas, pericoloso, polizia, Raval, rapine, romeno, polizia, rapine, rumeno



Controlla anche

mio cid – dinotizie

mio cid – dinotizie Spostamento di voci

“María Cristina de Borbón, è stato il più grande schiavo-padrone del suo tempo” – dinotizie

28/06/2019 La storia oscura della la schiavitù in Spagna è stato messo a tacere dalla …

“Padre celeste, NON lasciare questa Costituzione”, dinotizie

06/12/2018 Ci sono preghiere per la pioggia, le preghiere di rimanere incinta, e preghiere di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *