Strambotico ” Nove luoghi ideali per schivare la crisi climatica

Nove luoghi ideali per schivare la crisi climatica

Commenti

Francesco Lontano

Greta Thunberg è diventata l’icona dei giovani che gridano contro il cambiamento climatico. “E sono una donna privilegiata”, ha detto la svedese ai leader mondiali al quartier generale dell’ONU. Infatti, Thunberg è stato eretto in portavoce delle persone svantaggiatema e’ abbastanza fortunata da vivere in un posto dove non c’e’ nessuno. SveziaQuesto è uno dei paesi con le migliori condizioni per resistere in caso di un cataclisma climatico come quello già in atto.

Quali condizioni dovrebbe avere il posto giusto per resistere agli effetti del riscaldamento globale?

-Una zona temperata. La temperatura massima di Madrid potrebbe salire fino a 6,4 gradi nel 2050Gli scienziati avvertono che è allo stesso livello di quello attuale a Marrakech. La temperatura di Londra sarà simile a quella di Barcellona di oggi.

-Lontano dall’oceano. Con l’innalzamento del livello del mare, molte zone costiere saranno inondate. Le inondazioni saranno comuni in città come Miami (Florida), che sta già cominciando a soffrirne, così come gli uragani e le tempeste tropicali più intense e devastanti di quelle attuali. Si stima che la metà della popolazione mondiale vive a meno di 200 chilometri dalla costache potrebbe raddoppiare entro il 2025.

-Con accesso all’acqua dolce. Paradossalmente, se non vogliamo essere vicini all’occhio dell’uragano, tanto meno in un deserto. Oltre alla scarsità di acqua dolce, essenziale per la vita, il suolo del deserto non ha la capacità di immagazzinare l’acqua piovana, per cui è destinato alla siccità.

-ELEVATA. Vivere in un luogo alto ha due vantaggi: combattere il caldo e sfuggire alle inondazioni. Non c’è bisogno di stare in cima ad una montagna, questo è sicuro.

Con questi mimbres, abbiamo selezionato dieci luoghi in cui vale la pena di andare a guardare un terreno. Prima dell’alluvionecome annunciato nel documentario da Leone di Caprio.

Asturie

Iniziamo con la Spagna, dove è più facile trasferirsi nel proprio paese che all’altro capo del pianeta. Le Asturie hanno acqua in abbondanza, cibo in abbondanza, montagne e valli inaccessibili e una temperatura fresca per la maggior parte dell’anno. Inoltre, è la regione spagnola a spopolare di più, per cui i rifugiati climatici saranno, in linea di principio, i benvenuti.

Irlanda

Oltre a soddisfare tutte le condizioni geoclimatiche sopra menzionate, l’Irlanda è uno dei paesi europei più impegnati per l’ambiente. Lo Stato ha promesso di investire 30.000 milioni di euro per essere preparati ai cambiamenti climatici.

Portogallo

“Grazie a Dio ci è rimasto il Portogallo”, che ha cantato Total Loss nel XX secolo. Pur essendo un paese rivolto verso l’Atlantico, la bassa densità di popolazione e l’abbondanza di acqua dolce rendono il nostro vicino di casa un luogo ideale per rifugiarsi dagli effetti dannosi del riscaldamento globale.

Costa Rica

Se c’è un paese al mondo che può fregiarsi del titolo di “paradiso naturale”, è il Costa Rica, la piccola “Svizzera” dell’America Centrale, che decenni fa decise che la natura era la sua risorsa migliore, a differenza di molti dei suoi vicini. Il suo punto debole nella resistenza ai cambiamenti climatici si trova in una delle zone più duramente colpite dagli uragani in tutto il mondo.

Patagonia

Non è un caso che miliardari provenienti da tutto il mondo – soprattutto nordamericani – hanno acquistato per anni enormi appezzamenti di terreno in Patagonia, Cile meridionale e Argentina. E’ una delle aree più vergini del mondo, quasi disabitate e con immense riserve di acqua e risorse naturali. Ma lo stupore può essere grande quanto i suoi paesaggi.

Scandinavia

Entro il 2050 molte città dell’emisfero nord subiranno temperature simili a quelle attualmente raggiunte dalle città di 1.000 chilometri a sud. Mentre le temperature nell’Europa settentrionale stanno aumentando rapidamente, i loro massimi sono di molti gradi al di sotto dei tropici, quindi possono diventare luoghi ideali per vivere nella metà del prossimo secolo. Inoltre, la Finlandia, la Svezia e, in misura minore, la Norvegia, dispongono di immense riserve di acqua dolce.

Lago Malaren, Svezia. Foto Joan Vendrell.

Groenlandia

La “Groenlandia” si riferisce al verde che i vichinghi trovarono durante il loro primo (e frustrato) tentativo di colonizzazione nel X secolo. L’isola danese che gli Stati Uniti vogliono sta perdendo i suoi ghiacciai in torrenti ma, allo stesso tempo, sta rivelando fiumi, prati e, soprattutto, immensi appezzamenti in cui accogliere i futuri rifugiati climatici. Ma la Patagonia è Las Vegas rispetto alla Groenlandia.

Regione dei Grandi Laghi

Gli stati di Michigan, Ohio, Indiana, Illinos e Wisconsin sono bagnati dai cosiddetti “Grandi Laghi”, un gruppo di cinque laghi che occupano un’area simile a quella del Regno Unito e contengono 22.671 km3 di acqua immagazzinata, il 21% di tutta l’acqua del mondo. L’unico rischio di inondazione potrebbe derivare da forti piogge, ma non da tsunami, uragani o dall’innalzamento del livello del mare.

Nuova Zelanda

Insieme alla Patagonia, un altro dei luoghi preferiti per sfuggire alla fine del mondo (in una qualsiasi delle sue modalità) dei più ricchi. Poca popolazione, buon tenore di vita, acqua abbondante, hobbit e, soprattutto, è dove Cristo ha perso la ciabatta, così che solo gli “eletti” vi arriveranno. Tale è la domanda di terra che la Nuova Zelanda è stata costretta a vietare la vendita di case agli stranieri per frenare l’inflazione dilagante nel mercato immobiliare.

Con informazioni da Tremending, El Mundo, The Balance MB, La Nación e El Confidencial.

“BONUS TRACK”: Le ricerche porno su Internet dicono di più sulla Spagna di qualsiasi indagine CIS

Seguici su Facebook e Twitter!

Questo è meglio del porno:

– Perché la bandiera Inca assomiglia alla bandiera gay (e viceversa)?

– John Heartfield, trisavolo tedesco di Photoshop (e memi politici)

– Il rifugio nucleare dove è custodita la storia del cinema americano

Tags: acqua, argentina, asturie, riscaldamento, calore, chile, clima, costa rica, deserto, Scandinavia, spagna, europa, grandi laghi, greta thunberg, Groenlandia, emisfero, hobbit, irlanda, mappa, norvegia, Nuova Zelanda, Patagonia, portogallo, estate, ecc.



Controlla anche

mio cid – dinotizie

mio cid – dinotizie Spostamento di voci

“María Cristina de Borbón, è stato il più grande schiavo-padrone del suo tempo” – dinotizie

28/06/2019 La storia oscura della la schiavitù in Spagna è stato messo a tacere dalla …

“Padre celeste, NON lasciare questa Costituzione”, dinotizie

06/12/2018 Ci sono preghiere per la pioggia, le preghiere di rimanere incinta, e preghiere di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *