Strambotico ” Il giorno in cui un popolo americano ha condannato a morte un elefante

Il giorno in cui un popolo americano ha condannato a morte un elefante.

Commenti

David Cánovas

Erwin è un piccolo villaggio di appena seimila abitanti in TennesseeStati Uniti, dove di solito non succede molto. O per lo meno non dal 13 settembre 1916, data in cui incompetenza, brutalità e surrealismo si sono riuniti in un evento del tutto improbabile. Solo l’esistenza di fotografie dell’epoca impedisce di classificarla come leggenda. Molto nero. Se i circhi attuali ti sembrano abusi sugli animali, non leggere più.

Maria era il gioiello della corona del circo. Scintille Spettacoli di fama mondialeun’elefante femminile di cinque tonnellate capace di toccarsi. venticinque canzoni al trombone. I manifesti avevano annunciato alcuni giorni prima dell’arrivo del circo con la promessa di uno spettacolo “morale, divertente e istruttivo”. E così via, 11 settembreAl mattino, Maria è arrivata accompagnata da una mezza dozzina di elefanti, diversi elefanti sigilli, clown e un uomo che apparentemente aveva il talento di camminare a testa in giù. Il giorno dopo ci sarebbe stata una sfilata per le strade di Erwin, tutti i locali sono stati invitati. Ma questo non era che il preambolo di una tragedia in tre atti.

1. Incompetenza

Il triste finale di Mary ha cominciato a prendere forma con l’assunzione di Rete Eldridgeun giovane desideroso di mangiare il mondo che lavorava in un hotel. Quando ha visto l’opportunita’ di arruolarsi nell’esercito. circo dei fratelli Sparknon ci ha pensato due volte. Eldridge, che non aveva la minima esperienza nel maneggiare gli animali, sarebbe stato incaricato di salire sulla schiena di Mary per guidarla attraverso la parata.

Alcuni testimoni ci raccontano che, mentre attraversavo il villaggio tra il frastuono e il frastuono della erwiniani, Maria notò una fetta di anguria sul pavimento e si diede da fare per metterla in bocca.. Eldrigde voleva raddrizzare la sua rotta e colpirlo duramente con un bastone sormontato da un gancio. Al momento, Maria impazzì di dolore, scosse il cavaliere e in un batter d’occhio (quelli di Eldrigde) ha proceduto a calpestarlo fino a due dimensioni..

2. Brutalità

Il pubblico, dopo aver assistito al sanguinoso evento, divenne ben presto una folla. Il primo a prendere in mano la legge è stato Hench Cox.un fabbro che ha sbloccato cinque colpi a Mary con la sua pistola. A quanto pare, questo non ha nemmeno ceduto. La gente ha iniziato a cantare “Uccidi l’elefante!” e, poco dopo, arrivò il Lo sceriffo Gallahan per portare ordine, questa volta con un Colt .45. Non ha aiutato neanche questo. Ma era chiaro che era necessario eseguire una creatura che ormai si era già guadagnata il soprannome di Maria l’assassino.

Le proposte cominciarono a piovere. Da un lato, c’erano i sostenitori dell’elettrocuzione. Ci sono testimonianze che suggeriscono che è venuto ad applicare una scarica di 44 000 voltcome l’azienda di Edison con un’altra copia qualche anno prima. Non si sa con certezza se ciò sia accaduto, ma in ogni caso non è stato considerato un metodo praticabile. Altri, più fantasiosi, scommettevano di agganciarla a due locomotive a vapore che tiravano in direzione opposta per smembrarla.. Sembra che questo metodo fosse troppo barbaro anche per gli standard prevalenti, per cui è stato anche scartato.

3. Surrealismo

La decisione finale? Usol solito metodo di esecuzione nello stato del Tennessee a quel tempo: il patibolo.. La frase è stata annunciata il giorno successivo nella sessione mattutina del circo, immaginiamo che con i tamburi che battono: senza costi aggiuntivi, gli spettatori potevano assistere alla elefante appeso in un impianto ferroviario nelle vicinanze. Ma, naturalmente, il ponteggio standard era un po’ corto, così hanno optato per una soluzione vincente: appenderlo a una gru.

Il giorno dell’esecuzione, duemilacinquecento animea dir poco, riuniti per contemplare la fine grottesca di Maria. Ma c’era ancora un budget per un altro lavoro insoddisfacente: tQuando si mette una catena intorno al collo e si cerca di sollevarla in aria, la manovra è stata inaspettatamente troncata.. Avevano dimenticato che era incatenata da una gamba alla ferrovia. Il risultato è stato lo strappo di un’anca e la rottura della catena da cui era appesa, cadendo così a terra. Era necessario ricorrere ad una catena più spessa della precedente per poterla terminare.

Oggi Erwin cerca di fuggire dal suo raccapricciante passato con un festival in cui le opere artistiche vengono messe all’asta in tutto il mondo dei pachidermi. Il ricavato va a al Tennessee Elephant Sanctuary.che ospita esemplari provenienti da circhi e zoo.

Con informazioni NPR, Wikipedia e Blue Ridge Country.

Seguici su Facebook e Twitter!

Senza cambiare argomento:

-Venti metri di foto descacharrantes che ci riconciliano con la stampa scritta.

-Quanti danni ha fatto Photoshop! Arti fantasma e amputazioni su riviste di moda



Controlla anche

mappa cinese, europa bis – dinotizie

mappa cinese, europa bis – dinotizie Spostamento di voci

wyoming – dinotizie

wyoming – dinotizie Spostamento di voci

che bul – dinotizie

che bul – dinotizie Unicode Spostamento di voci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *