Strambotico ” Ibiza mobilita tutta la polizia dell’isola per fermare un rave di massa

Ibiza mobilita tutta la polizia dell’isola per fermare un enorme rave

Commenti

Francesco Lontano

Foto Eiviblog.

Ogni estate di Ibizan ha la sua folle festa e quest’anno ha corrisposto a quella che si è tenuta questo fine settimana alla Torre Rovirauna costruzione difensiva del XVIII secolo ad ovest dell’isola. Il rave illegale era fuori dalle mani degli organizzatori e convocato circa un migliaio di persone al suo apice, la mattina presto del sabato.

Quando la polizia arrivò per fermare la festa, a mezzogiorno di domenica, c’erano “solo” 200 persone rimaste. ma, essendo gli ultimi, erano anche gli ultimi, erano anche i più recalcitrante “tranceros”. e forse ha consumato abbastanza velocita’ per affrontare un battaglione. Un battaglione di poliziotti era quello che serviva per la musica: la polizia locale di San Joséil primo ad arrivare all’alba di domenica, erano in inferiorità numerica e superavano i ravegoers.quindi hanno dovuto chiedere rinforzi a tutti gli agenti di servizio di Ibiza, tra cui Guardia Civile, Polizia Nazionale, il resto della Polizia Municipale dei quattro consigli dell’isola e anche la Guardia Civile.. In totale, più di 50 soldati, molti dei quali sono rimasti feriti durante i disordini.

73. quaranta arrestato e quattro feriti (due agenti e due partecipanti alla festa, uno spagnolo di 27 anni e un italiano di 30 anni) è il bilancio provvisorio della battaglia sul campo, secondo il racconto di questo pomeriggio, quando le forze dell’ordine sono riuscite a sottomettere le ultime sacche di resistenza. Gli agenti sono stati costretti a sparare colpi in aria per respingere i frequentatori delle feste, che hanno agito “in modo molto aggressivo, mostrando sempre un confronto”, secondo fonti della polizia.

L’operazione ha causato notevoli strozzature negli accessi alla vicina insenatura di Cala ComteQuesta è una delle più popolari di Ibiza, soprattutto la domenica di agosto.

Foto Toni Escobar/Giornale di Ibiza.

L’ascesa e la caduta dei “rave” a Ibiza

Durante gli anni ’90 e i primi anni del XXI secolo, Ibiza era un vero paradiso per gli amanti della “trance”.Alla fine degli anni ’80, la perfida Albion di Albion si diffuse nel resto del mondo. Circa dieci anni fa, le autorità dell’isola si sono fatte serie e hanno iniziato a inseguire con ferocia queste bacchane illegali.il personale con il desiderio di ballare e di droga nelle rinomate discoteche di Ibiza, trasformate in una sorta di “i”.Industrie del divertimento in cui nulla è lasciato all’improvvisazione e tutto è pagato, molto costoso e in contanti. Al contrario dei “rave”, in cui ognuno porta il proprio narcotico e condivide o scambia con il resto dei partecipanti. Un’altra filosofia, un’altra epoca.

Foto Tom Hunter / Vice.

Con informazioni da Giornale di Ibiza y Nou Diari (e 2).

Gli indigenti del partito di Ibiza.

¡Seguici in Facebook e Twitter!

In un altro ordine di cose:



Controlla anche

mappa cinese, europa bis – dinotizie

mappa cinese, europa bis – dinotizie Spostamento di voci

wyoming – dinotizie

wyoming – dinotizie Spostamento di voci

che bul – dinotizie

che bul – dinotizie Unicode Spostamento di voci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *