se ti sentono parlare spagnolo, ti arrestano e ti espellono”.

“Meglio che tu non vada a Barcellona: se ti sentono parlare spagnolo, ti arrestano e ti espellono.”

Commenti

Francesco Lontano

Barcellona è immerso in una guerra civile che si combatte strada per strada (e i buoni stanno perdendo). Il Gli abitanti di lingua castigliana vengono arrestati e deportatimentre bande di oras e latinos sotto le ramblas, violentare le donne spagnole del bene Sarejevo negli anni ’90? No, per niente. Molto peggio.

Questo è il immagine meridiano della Condal City. 14.000 membri dal gruppo privato di Facebook “La verità sul nostro Generalissimo Francisco Franco”.. Ok, forse non e’ il posto migliore per scoprire cosa sta succedendo in questo posto. Barcellona (nemmeno quello che sta succedendo dopo il 1975), ma è quello che ha fatto un utente, a metà strada tra la candidatura e l’uva cattiva:

Ciao gruppo è la prima volta che pubblico. Non ha niente a che fare con Franco, ma ho bisogno di consigli: mi è stato dato un viaggio a Barcellona e ho paura di andare in giro per tutte le notizie che vedete in TV. Qualcuno può dirmi se potete viaggiare in tutta sicurezza? Grazie mille.

La risposta collettiva è schiacciante: nove commentatori su dieci hanno raccomandato al consulente di rimanere a casa o “viaggiare in un altro luogo più sicuro in Spagna” e “dove sarebbe meglio riceverlo”, come ad esempio Andalusia, Saragozza, Galizia o, ad esempio, Madrid.. Queste sono alcune delle risposte più allarmistiche, infondate e paranoiche dei nostalgici (abbiamo mantenuto l’ortografia originale per rispetto dei suoi autori):

“E ‘un pericolo, portare sicurezza personale e che questi anche portare e una croce perché si può tornare a casa tua posseduta dall’Islam di Colau e Sanchez.

“Un mio amico è andato in vacanza per 2 settimane ed è stato tentato di rubare 3 volte, ha assistito a lotte tra bande latine con pugnalate e si è girato prima del suo tempo.

“Puoi viaggiare, ma io limiterei i posti in base alle ore e ai soldi al reggiseno come le nonne.

“Si’, certo. Basta che tu indossi un nastro giallo.
Parla come ti viene detto.
Comprimete prima i manteros.
Tieni il portafoglio in vista per facilitare i furti.
Se si guarda male la Guardia Civile.
Se la tua ragazza viene stuprata, nascondi che era un emigrante.
Facendo cosi’, non avrai problemi”.

“Barcellona è storia, chi va a Barcellona per cercare di fare turismo, sta giocando la vita o deve essere pronto a passare attraverso momenti difficili, purtroppo è così, spero che molto presto tutto ciò che cambia, la gente apre gli occhi e fare buon uso del potere del voto.

“Se fossi in te, non andrei, potresti farla franca di tutto, non è la Barcellona di 10 anni fa, è un inferno. Vieni a Madrid, qui c’è tutto ma senza problemi o cose del genere. O qualsiasi altra città della Spagna”.

“Credo che nelle favelas di Rio de Janeiro sarete più tranquilli.

“Se ti sentono parlare spagnolo, ti arrestano e ti espellono.

“Posso solo dire che è una vergogna, che essendo un posto così bello, ed essendo la Spagna non posso viaggiare liberamente, queste sono le cose che hanno reso i Separata, li rovinano, mi dispiace per tutte le persone che si sentono catalani spagnoli, e devono vivere nella paura.

“Che peccato per i senza cervello non possiamo andare in Catalogna Viva italia e VIVA Catalonia sempre in spagnolo”.

-“Vieni in Andalusia q è prezioso e ha molte cose da vedere che più bello, e tempo incredibile fa, qui non ci sono problemi di alcun tipo!!!!!!!!!”.

“Sono catalano, sono stato fuori di lì per anni, 4 anni fa ero e non è come lo dipingono, è peggio a seconda delle zone che vai a visitare anche così, il mio consiglio è di andare in altri posti molto più belli e senza rischi per te e la tua famiglia, la Spagna è ampia e hai luoghi di interesse migliore della Catalogna.

“Non andrei a Barcellona semplicemente perché non darei loro un centesimo in più di quello che la Spagna dà loro, per motivi di sicurezza, è una delle città più pericolose, ma anche così suppongo che dipenderà dalle zone dove vanno, ho parenti lì, e finora non hanno avuto altro che un grido e un insulto per portare la bandiera spagnola, ma niente di più….”.

“Ci sono alcune ore che ti consigliano di non uscire o per strada e ti dicono se vai in albergo.

“NON PUOI NEMMENO CONTARE SULLA POLIZIA PERCHÉ SEI SPAGNOLO, SARAI COLPEVOLE DI TUTTO”. “VAI ALLA COSTA DEL SOL.

-“Cambia la mia Andalusia….. Vieni dove vuoi, ogni posto è bellissimo….”

“Non andrei per tutti i soldi del mondo, quando il fiume suona porta l’acqua, spero che non ti succeda niente, ma è meglio fare un doppio a Saragozza”.

-“Buonanotte, Amalia, Amalia, non credo sia una buona idea….. Il processo sta per cadere….. direi di sì. Saluti cordiali”.

Visto in Facebook.

“BONUS TRACK”: Quando gli esploratori catalani cercarono di invadere la Spagna

Altri fumetti:

– Otto villaggi rendono omaggio alla cannabis nei loro scudi e nelle loro bandiere

– Sette leggendarie baldorie per la tesoreria pubblica



Controlla anche

mappa cinese, europa bis – dinotizie

mappa cinese, europa bis – dinotizie Spostamento di voci

wyoming – dinotizie

wyoming – dinotizie Spostamento di voci

che bul – dinotizie

che bul – dinotizie Unicode Spostamento di voci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *