Quindici pietre tombali per cui morire – Strambotico

Valenciaarre

Fonte: Concostrina Neve

C’è chi esala l’ultimo respiro cercando di lasciare un pensiero solenne e sdolcinato per i posteri (“Ho arato nel mare”, da Simon Bolivar) e alcuni preferiscono la morte a passo di danza, come il pittore spagnolo Miguel Collantes che aveva questa grande frase inscritta sulla sua lapide: “Ho già perso peso. Chiedimi come”.

Siamo saliti sull’Unità Mobile Funebre Strambotica per visitare i cimiteri in Spagna -e alcuni all’estero- per compilare questa raccolta di simpatici epitaffi e lapidi insolite. Per quattro giorni che vivremo in questa valle di lacrime, quale modo migliore se non quello di tramandare ai posteri una pietra tombale che riesce ad essere la al centro dell’attenzione del cimitero?

petra

Colpendo il lanciatore, è così che la vostra famiglia e i vostri amici ricorderanno Petra Dumitru, un’anziana rumena sulla sua foto funeraria che sta calpestando il gomito. Sul letto di morte avrebbe detto al cognato Stefan che voleva che la gente lo ricordasse “per i due grandi amori della sua vita: il buon vino e sua moglie” (in quest’ordine).

38029

La famiglia di Allan Robinson, grande matematico e appassionato di Sudoku, ha deciso di decorare la sua lapide con un equazione matematica estratta dalla sua tesi di dottorato e un sudoku, per ricordarlo per quello che gli piaceva di più e, tra l’altro, far capire che probabilmente era il morto più intelligente del cimitero.

badass-tombstone

“Non ha mai ucciso un uomo che non meritasse di morire”.. Robert Clay Allison, un vigilante come quelli che non ci sono più.

1942

Fonte: Concostrina Neve

Un pettine per i vostri parenti. Nel cimitero di Ávila possiamo trovare questa singolare lapide che con una sola figura dice tutto. Ma l’epitaffio recita: “Sulle spalle o in un carretto / pieno di fiori arriviamo / con cinico elogio veniamo respinti / ma non ci interessa più / perché non ascoltiamo / ma vi diciamo con speranza / che alla fine di questo viaggio / vi aspettiamo”.

Valenciaarre

Fonte: Concostrina Neve

Pepe ha sempre avuto un grande senso dell’umorismo, così quando è morto, i suoi figli hanno deciso che il suo umore avrebbe continuato ad accompagnarlo. Così hanno registrato questo messaggio dedicato alla moglie, anch’essa deceduta e sepolta accanto a lui. Per chi non capisce il messaggio, dice: “Biondina, vieni qui, mi stai mettendo il gomito.

tablets-14

Qui si trova il geek il più grande di tutto il cimitero.

tablets-4

Un avvertimento molto chiaro agli amici degli altri e ai vandali. I morti sono sacrie questo è tutto.

GuadalupeCceresPilarRincnarre

Fonte: Concostrina Neve

Si può andare al cimitero per piangere i morti e anche per piangere errori di ortografia dei vivi.

Alicantearre

Fonte: Concostrina Neve

Un giorno, Antonio disse a sua figlia Maria che quando lei morì voleva che mettessero sulla sua lapide la frase “Vedete quanto era vero che stavo soffrendo?. Detto e fatto. Bravo il senso dell’umorismo di Antonio!

2637

Fonte: Concostrina Neve

Nel cimitero di Toro (Zamora) troveremo questa particolare tomba che ha scolpito, niente di più e niente di meno, che la pianta dell’oppio stessa; il che fa pensare a quali fossero gli hobby del defunto. Sottile e bello.

LosYbenesToledoMartnLzaro02arre

Fonte: Concostrina Neve

Questo è quello che è stato un morte sostenibile: un piccolo pannello solare che alimenta la lampadina che illumina la lapide di notte.

tomba--647x300

Che la morte non vi impedisca di dire ciò che intendevate dire in vita. Se i tuoi parenti più stretti ti hanno abbandonato nei tuoi ultimi momenti di vita, rimproverarlo sulla tua lapide e farglielo capire. Così come Soledad, la cui lapide ha dato molto di cui parlare.

tablets-5

Ecco un modo sottile ma energico per dire ai tuoi cari di andare a farsi fottere. Olé!

RibadaviaOurenseCarmenValenzuela02arre

Fonte: Concostrina Neve

tablets-9

“Oggi io, domani tu”

I cimiteri, di solito, Sono una brutta notizia, ma ci si sente ancora peggio quando si leggono queste iscrizioni all’ingresso. La prima a Ribadavia (Ourense) e la seconda a Gaintza (Gipuzkoa).

Fonti: Repubblica Strambotica, Repubblica Insolita, Neve Concostrina e Oggi.

Seguiteci su Facebook e in Twitter!

Altri esseri viventi:

– Nove animali con superpoteri

– Dieci nuovi posti di lavoro che verrebbero creati dalla legalizzazione della marijuana in Spagna

– Questi sono i dieci spagnoli più famosi degli ultimi 50 anni, secondo il MIT

– Come Twitter è in grado di scatenare il pubblico dei programmi televisivi

Controlla anche

mio cid – dinotizie

mio cid – dinotizie Spostamento di voci

“María Cristina de Borbón, è stato il più grande schiavo-padrone del suo tempo” – dinotizie

28/06/2019 La storia oscura della la schiavitù in Spagna è stato messo a tacere dalla …

“Padre celeste, NON lasciare questa Costituzione”, dinotizie

06/12/2018 Ci sono preghiere per la pioggia, le preghiere di rimanere incinta, e preghiere di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *