“María Cristina de Borbón, è stato il più grande schiavo-padrone del suo tempo” – dinotizie

La storia oscura della la schiavitù in Spagna è stato messo a tacere dalla storiografia ufficiale. Forse non avete mai sentito parlare di Pietro Biancoma questo malaga è venuto per essere all’inizio del DICIANNOVESIMO secolo, il più grande mercante di schiavi del mondo“tutto ciò che un imprenditore -spiega Carlos Bardem, storico e scrittore, oltre che di attore. Si sono riuniti non solo il navi veloci clipper il commercio di schiavi tra l’Africa e l’America, ma ha creato un concetto rivoluzionario: la Cash & Carry slave“.

Carlos Bardem ha ricreato il colorato e avventurosa vita di Pietro Bianchi nel suo nuovo romanzo, ‘Mongo Bianco’ (Plaza & Janés), un viaggio nel cuore di tenebra dell’ingordigia umana che serve per restare a galla una delle realtà di più (volutamente) a sinistra della nostra storia: il commercio schiavo di spagnolo fino al XIX secolo e le grandi fortune che sono stati creati grazie a questo business, inumani, a partire con la regina reggente Maria Cristina, madre di Isabel II“il proprietario del mulino di Santa Susana, a Cienfuegos e uno dei anziani negreras del suo tempo”, il marqués de Comillas o la famiglia Vidal-Quadrastra i molti altri, secondo Bardem, e da altre fonti.

“Se le domande circa il commercio degli schiavi di uno spagnolo, forse, parlare di campi di cotone della Louisiana e del ‘Kuntakinte’. Chi è andato al college sa che ci sono certe cose che non sono mai studiato, e che è il motivo per cui non abbiamo mai studiare la Guerra Civile nella Storia”, io conto Bardem sul telefono.

Tuttavia, la Spagna era molto più di un attore non protagonista nel commercio degli schiavi nell’Atlantico tra il XVII e il XIX secolo: e ‘ stato un vero e proprio potere. E Peter Whiteil suo maggiore esponente, il Amancio Ortega del settore, per fare un parallelo anacronistico e un po ‘ demagogico.

Maria Cristina di Borbone, regina e negrera. Foto: Wikicommons.

Pietro Bianchi, meglio conosciuto come “Mongo Bianco”, è passato dall’essere un miserabile andaluso per diventare un potente uomo d’affari del traffico di esseri umani. “Il titolo di ‘Mongo’ quali sono stati i commercianti di schiavi in Africa, erano petty re con l’esercito e del territorio, ma senza alcun interesse nel dominare gli abitanti della zona”, spiega lo scrittore. Bianco è stato installato in Lomboko, un paio di isole sulla costa della Sierra Leonedove egli è venuto ad avere un 4,000 schiavi e un harem di 1000 nero.

La grande innovazione di malaga per il traffico di schiavi era per stabilire una fornitura permanente di schiavi, un “cash & carry”, secondo la similitudine di Carlos Bardem: “Fino ad allora, i mercanti di schiavi stavano per i porti della costa occidentale dell’Africa, e una scorta di schiavi venivano venduti dagli africani stessi, ma, naturalmente, a volte c’erano schiavi e hanno dovuto attendere per mesi-è utilizzato per assumere le malattie e i disagi – o tornare a mani vuote”. Il “regno” di Lomboko era la soluzione a questo problema, una sorta di centro logistico che sarebbe stata l’invidia di Amazon.

Ma prima di proseguire, vale la pena di leggere la descrizione che fa di Bardem nel libro di che “materie prime” con che, hanno scambiato Mongo Bianco:

“Sacchi di carbone, di parti di Guinea, museruole, muleques, bianco e nero-e-strappato giungle, spiagge e villaggi. Disperato di credere che attraversa il grande fiume per servire il cibo per il bianco demoni. Umiliato e paura, quando sono messi in fila dal cigano, il senso, separati dalle labbra, il bembas, a penetrare con le dita, ti fanno piegare le gambe e correre a vedere che non sono male i piedi. E alcuni, i più esperti, il gusto un po ‘ di sudore raccolti con le gemme…”

“Sacchi di carbone”, “parti di Guinea,”… Non c’è un consenso per determinare il numero delle anime lacerato dall’Africa per alimentare le piantagioni e i mulini di zucchero di America, ma la forcella è situato tra il 12,5 e 83 miliardi di oltre cinque secoli. “Gli uomini secuestados, le donne sistematicamente violentata, molti di loro morti nel viaggio verso l’America”, spiega Bardem. La sua mano pallida, anche i 6 milioni di vittime dell’Olocausto nazista.

Immagine: Twitter.

E ‘ il mercato, gli amici

In realtà, ‘Mongo’ Bianco era solo un pezzo in più di una vasta rete che ha sostenuto l’economia europea del tempo. Il malaga-nato fornito manodopera per le piantagioni di the west Indies, lo zucchero e l’alcool che viene utilizzato per distillare servito per alimentare l’enorme macchina della rivoluzione industriale, che già iniziata in Inghilterra.

Bianco è stato giocato il ragazzo, schivando le navi della Africa Occidentale Squadroneil braccio armato degli abolizionisti inglese, ma i beneficiari finali del traffico erano carte da gioco negli eleganti saloni di Barcellona. Il parallelo con l’attuale traffico di cocaina è inevitabile: “è così. Peter White è stato una sorta di Pablo Escobar del suo tempo. Comprato un essere umano per $ 20e se lo metti sull’altro lato dell’Atlantico, gli stessi beni di costo tra i 350 e i 400 dollari. Questi uomini e queste donne sono stati accatastati come sardine, molto simili ai pacchetti di cocaina e con un saldo di simile”.

Il ruolo dell’Inghilterra e del Nord degli stati uniti, inoltre, merita un capitolo a parte. Per di più la abolizionisti esisteva fin dall’Antica Grecia, il motivo dietro il improvvisa umanitarismo di inglesi fu anche economicoalmeno dal punto di vista di Bardem:

“Il proprietario ha una serie di obblighi per i loro schiavi: il cibo minimo, un soffitto, numero massimo di ore di lavoro e una serie di vestiti per l’estate e un altro per l’inverno. Il master è stato il proprietario della sua forza lavoro, ma anche della loro miseria. Con la rivoluzione industriale, lo schiavo cessa di essere efficiente, e viene sostituito dal proletariache non hanno condizioni molto diverse da quelle che lo schiavo. Tuttavia, il proletario è quello di ottenere il suo cibo e il tetto. Imprenditori sono proprietari della loro forza lavoro, ma non la sua miseria“.

Perché ci vuole è quello di ottenere una copia di ‘Mongo Bianco’ Mi Piace Leggere. Ulteriori informazioni sull’ forum del Grande Capitano, Wanáfrica e in Mr. Domenica.

BONUS TRACK: Carlos Bardem, si rifiuta di rispondere a un giornalista OK Gazzetta: “Trovare altri mezzi di lavoro più degno”

¡Ci seguono in Facebook e in Twitter!

Più legno che si trova a frugare nel passato:

– Un ‘gioco di bevute’ dell’Antica Grecia: non avete il coraggio di giocare?

– “Vendo Saxo ‘reventao’, ideale per stronzi”: Benvenuti nell’affascinante mondo di annunci classificati

Controlla anche

Il ‘concorso’ stanno facendo il malato facendo il bagno nelle acque turchesi del monte Neme, Chernobyl gallego – dinotizie

12/07/201912/07/2019 Il monte Nemein Galizia, è diventato un inopinada star di Instagram. Questa antica miniera …

Il ‘concorso’ stanno facendo il malato facendo il bagno nelle acque turchesi del monte Neme, Chernobyl gallego – dinotizie

12/07/201912/07/2019 Il monte Nemein Galizia, è diventato un inopinada star di Instagram. Questa antica miniera …

Il ‘concorso’ stanno facendo il malato facendo il bagno nelle acque turchesi del monte Neme, Chernobyl gallego – dinotizie

12/07/201912/07/2019 Il monte Nemein Galizia, è diventato un inopinada star di Instagram. Questa antica miniera …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *