dinotizie ” Red Bull per pagare 10 dollari ai canadesi che pensavano che la bevanda “ha dato le ali”.

Red Bull per pagare 10 dollari ai canadesi che pensavano che la bevanda “ha dato le ali”.

Commenti

Strambotico

“Red Bull ti dà le ali.” il famoso slogan con cui la bevanda energetica si è fatta conoscere al suo lancio, negli anni ’80 del XX secolo, è “”.pubblicità ingannevole“e i consumatori canadesi devono essere risarciti per l’inganno. Questa è l’opinione di un Tribunale canadeseaprendo la porta ad una delle frasi più surrealiste di un’epoca già tinta del colore dell’irrealtà: ogni cittadino che si è sentito truffato dallo slogan dal 2007 ad oggi sarà in grado di rivendicare $10 dalla Red Bull a titolo di risarcimento.. Inoltre, la società è stata condannata a pagare una multa di 850.000 dollari per pubblicità ingannevole.

“Il testo della causa”, spiega. Gizmodo– “Camminare sulla linea sottile tra genio perverso e stupidita’ ben diretta.”. In realtà, il contenzioso non sostiene che la Red Bull ti dà letteralmente le ali per volare, ma che mette in discussione la promessa di annunci pubblicitari per migliorare le prestazioni fisiche o mentali. Accusa inoltre l’azienda di non aver fornito informazioni sufficienti sui rischi legati alla miscelazione del suo prodotto con le bevande alcoliche. Mescolato con vodka o whisky, il Red Bull è diventato un classico delle discoteche, detronizzando a long drink, come il rum con la Coca-Cola.

(embed)https://www.youtube.com/watch?v=JItwac9FOSw(/embed)

La società proprietaria della Red Bull ha raggiunto un accordo per per chiudere una causa contro di lei, intentata da un cittadino canadese.informa Daily Hive. Paradossalmente, l’uomo che ha intentato la causa non vedrà un centesimo, ma “darà le ali” a migliaia di ‘.fiocchi di neveper reclamare dieci dollari a testa, abbastanza per comprare un pacchetto extra di quattro intrugli. Se vuoi richiedere il tuo risarcimento, puoi farlo su questo sito web.

La causa è la copia esatta di una copia esatta di una causa simile intentata negli Stati Uniti nel 2013 e è costato 13 milioni di dollari alla Red Bull. in compensazione finanziaria per pubblicità ingannevole. Ricordati: Red Bull non ti dà le ali. E’ una metafora.

Breve storia della Red Bull

Toro Rosso è nato in Tailandia come rivitalizzatore basato su caffeina e taurina commercializzati con il marchio Krating Daenge il suo famoso logo della corrida. Il suo scintillante espansione internazionale ha avuto inizio alla fine degli anni ’80, quando l’uomo d’affari austriaco Dietrich Mateschitz lo ha lanciato in Occidente come perfetto alleato contro gli effetti del jet lag. Fortunatamente per il marchio, i milionari persi in queste cause sono pappagallo cioccolato rispetto alle loro vendite. L’azienda ha venduto 6,8 miliardi di lattine di bevande nel 2018al tasso di uno per umano. Se tu non hai bevuto il tuo, l’ha fatto qualche teppista.

Visto in Alveare quotidianotramite Gizmodo. Con informazioni da Forbes e Red Bull.

Seguici su Facebook e Twitter!

Non lasciare che la musica si fermi!

– La perizia che raccomandava di legalizzare la marijuana nel 1970 e Nixon la gettò nella spazzatura.

– I bambini che usano i social network hanno maggiori probabilità di cadere in droghe e alcol.

– Dieci vignette che spiegano il mondo meglio di qualsiasi libro

– Il museo dei prodotti difettosi



Controlla anche

mio cid – dinotizie

mio cid – dinotizie Spostamento di voci

“María Cristina de Borbón, è stato il più grande schiavo-padrone del suo tempo” – dinotizie

28/06/2019 La storia oscura della la schiavitù in Spagna è stato messo a tacere dalla …

“Padre celeste, NON lasciare questa Costituzione”, dinotizie

06/12/2018 Ci sono preghiere per la pioggia, le preghiere di rimanere incinta, e preghiere di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *