dinotizie ” Quando i bambini neri sono stati utilizzati come esca per cacciare coccodrilli in Florida

Quando i bambini neri venivano usati come esca per cacciare coccodrilli in Florida.

Commenti

Iñaki Berazaluce

Alla fine del XIX secolo e all’inizio del XX secolo, la pelle di aligatore è stato molto apprezzato in Stati Uniti per fare scarpe, borse e cinture. Tuttavia, cacciare un coccodrillo non era privo di rischi, e molti cacciatori hanno perso un braccio o una gamba durante la caccia.

Nell’epoca più oscura della segregazione razziale, nell’epoca minacciosa. “Jim Crow.” i cacciatori di Florida ha inventato un’attivita’ fiorente: affittare i bambini neri alle loro madri per attirare gli alligatori fuori dall’acqua e portarli giù, restituendo i bambini “sani e salvi”.speriamo in cambio di due dollari (circa 25 dollari al tasso di cambio attuale).

In Museo Jim CrowNel Michigan, che raccoglie oggetti legati alla vergognosa discriminazione razziale dei neri, è esposta una foto di nove bambini neri nudi con la leggenda. “Esca di alligatore.. Un articolo su un giornale dell’epoca spiega come i bambini venivano usati come “esca” e “in perfette condizioni e, inoltre, 2 dollari”.. I “negritos” uscirono “vivi e interi dall’acqua, bagnati e ridenti”. Non invano, “non c’è niente di terribile in questo, se non per aiutare la morte degli alligatori.

Ma non solo i cacciatori bianchi usavano i bambini neri come esca. Un articolo apparso nel 1908 nel 1908 nella Washington Times ha riferito che una guardia allo zoo di New York è riuscita a farli uscire. “alligatori con i pickaninnies.” (un modo dispregiativo di riferirsi ai bambini di colore. Secondo l’articolo, lo zoo intendeva togliere i sauri dal loro rifugio invernale in modo che potessero essere esposti nel recinto estivo. Per questo, ha usato due “bambini di colore” che “correvano davanti alla casa dei rettili davanti alla folla di visitatori”.attirando le bestie nel loro laghetto.

Le leggi Jim Crow è stato definitivamente abrogato nel 1965.ma il razzismo della società americana, specialmente nel sud “confederato”, continuò a quel tempo. Per quanto riguarda Risolvere l’Incognita,

“Nel 1957, Sybil Malmberg ha scritto “Amos”. dove due bambini neri diventano amici di un alligatore. Pur cercando di rimediare alle ingiustizie commesse contro i neri nella letteratura per l’infanzia, usa ancora stereotipi, come la tipica madre grassa, la scelta del pollo fritto per il picnic, la descrizione del protagonista come pigro, bocche come “boccioli di rosa” e linguaggio stereotipato.

Visto in Risolvere l’Incognita. Con informazioni da Snopes, Museo Jim Crow e Liberty Writers Africa.

Perché i neri corrono di più ma nuotano peggio? Una questione di ombelico

Seguici su Facebook e Twitter!

Fermate le presse!

-Dieci marchi che suonano fatali in altre lingue

-Dodici copertine di “La Razón” che sembrano una barzelletta, ma no.

-Master of Naming: l’esilarante collezione dei nomi dei negozi più in voga del momento.



Controlla anche

Vogliamo sapere di cosa tratta questa pubblicità antidroga – Strambotica

11/08/201911/08/2019 L’annuncio di cui sopra è uno dei più inutili che abbiamo visto nella lunga …

Volete combattere il cambiamento climatico? Non avere figli – Strambotico

22/08/2019 Se si vuole combattere la criscaldamento globaleSe sei vegetariano, moderare l’assunzione di carne può …

velocità dei treni in Europa – Strambotica

11/09/2019 Spagna è il paese europeo che ha il treni più veloci sulla sua rete …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *